fbpx

L' OBESITA' NEL CANE:
CAUSE E RIMEDI

L'obesità è uno dei principali disturbi nutrizionali che affligge i nostri cuccioloni.

Alcuni studi del 2018 condotti in tutta Europa affermano che il 56% della popolazione canina è classificabile come obesa o in sovrappeso.

Quando parliamo di cane obeso ci riferiamo ad un soggetto che ha un accumulo di tessuto adiposo di oltre il 20% rispetto al peso ideale.

Sebbene tale disturbo possa essere causato da alcune malattie o prodotti farmaceutici, la principale causa resta la discrepanza tra rapporto energetico e dispendio energetico. Tradotto in parole povere: il cane mangia troppo e male.

Sappiamo riconoscere se il nostro cane è in sovrappeso o addirittura obeso? Uno dei sistemi di valutazione più comuni è quello del Body Condition Score 

cane guarda spaghetti

FATTORI CHE CAUSANO OBESITA' NEL CANE:

Prima di scoprire come possiamo trattare il problema per risolverlo è utile anche capire quali sono i fattori che la determinano.

  • PREDISPOSIZIONE GENETICA – Si è osservato come molte razze da lavoro selezionate per vivere in paesi freddi come i Retriever o le razze nordiche (Alaskan Malamute) possiedono fabbisogni energetici più bassi. Per esempio un Labrador ha un fabbisogno energetico di circa il 20% in meno rispetto ad un cane da caccia dello stesso peso.
  • STERILIZZAZIONE – Dopo la sterilizzazione, il tasso metabolico solitamente diminuisce di circa il 20% per via di una riduzione degli ormoni sessuali.

  • PASTI EXTRA – Sembra un concetto scontato, ma è molto importante ribadirlo: elargire pasti extra, allungare assaggini o dare gli gli avanzi della tavola al proprio cane, è un fattore determinante nella comparsa dell’obesità.

  • FATTORI COMPORTAMENTALI – Alcune ricerche hanno fatto emergere come l’atteggiamento del padrone nei confronti del cibo possa contagiare anche quello del cane. Se un proprietario ha un’alimentazione sbilanciata, tendenzialmente, anche il regime alimentare del proprio cane sarà disordinato.

Come è noto l’obesità ha effetti dannosi sulla salute e sulla longevità dei nostri animali da compagnia, questo disturbo infatti può ridurre la loro aspettativa di vita di 1,3 anni rispetto ad un cane con un peso nella norma.

Cane e padrone di spalle

COME SI COMBATTE L'OBESITA'?

Proprio come nell'uomo anche nel cane l'obesità si contrasta attraverso uno stile di vita più sano ed una alimentazione corretta ed equilibrata.

Mettere un cane a dieta non significa semplicemente ridurre la quantità giornaliera di crocchette ( pratica che, in alcuni casi, risulterebbe addirittura nociva), piuttosto andrebbe formulata una dieta personalizzata e opportunamente bilanciata che possa ridurre l’apporto calorico senza mettere a rischio l’equilibrio nutrizionale del cane.

Che si decida per una dieta commerciale o per una dieta casalinga è sempre opportuno chiedere consiglio al proprio veterinario.

Infine, nessuna dieta dimagrante è davvero efficace se non si abbina del sano esercizio fisico. Quindi il mio consiglio è questo: dopo aver messo a posto il piano nutrizionale del vostro Fido, mettetegli il guinzaglio al collo e portatelo a fare un bel po di moto. Aumentate gradualmente la distanze della passeggiata in rapporto alla taglia del cane e alle sue esigenze specifiche, evitate pasti e spuntini extra e state certi che i risultati non tarderanno ad arrivare.

L' OBESITA' NEL CANE:
CAUSE E RIMEDI

L'obesità è uno dei principali disturbi nutrizionali che affligge i nostri cuccioloni.

Alcuni studi del 2018 condotti in tutta Europa affermano che il 56% della popolazione canina è classificabile come obesa o in sovrappeso.

Quando parliamo di cane obeso ci riferiamo ad un soggetto che ha un accumulo di tessuto adiposo di oltre il 20% rispetto al peso ideale.

Sebbene tale disturbo possa essere causato da alcune malattie o prodotti farmaceutici, la principale causa resta la discrepanza tra rapporto energetico e dispendio energetico. Tradotto in parole povere: il nostro cane mangia troppo e male.

Sappiamo riconoscere se il nostro cane è in sovrappeso o addirittura obeso? Uno dei sistemi di valutazione più comuni è quello del Body Condition Score

cane guarda spaghetti

FATTORI CHE CAUSANO OBESITA' NEL CANE:

Prima di scoprire come possiamo trattare il problema per risolverlo è utile anche capire quali sono i fattori che determinano l'obesità nel cane.

PREDISPOSIZIONE GENETICA – Si è osservato come molte razze da lavoro selezionate per vivere in paesi freddi come i Retriever o le razze nordiche (Alaskan Malamute) possiedono fabbisogni energetici più bassi. Per esempio un Labrador ha un fabbisogno energetico di circa il 20% in meno rispetto ad un cane da caccia dello stesso peso.

STERILIZZAZIONE – Dopo la sterilizzazione, il tasso metabolico solitamente diminuisce di circa il 20% per via di una riduzione degli ormoni sessuali.

PASTI EXTRA – Sembra un concetto scontato, ma è molto importante ribadirlo: elargire pasti extra, allungare assaggini o dare gli gli avanzi della tavola al proprio cane, è un fattore determinante nella comparsa dell’obesità.

FATTORI COMPORTAMENTALI – Alcune ricerche hanno fatto emergere come l’atteggiamento del padrone nei confronti del cibo possa contagiare anche quello del cane. Se un proprietario ha un’alimentazione sbilanciata, tendenzialmente, anche il regime alimentare del proprio cane sarà disordinato.

Come è noto l’obesità ha effetti dannosi sulla salute e sulla longevità dei nostri animali da compagnia, questo disturbo infatti può ridurre la loro aspettativa di vita di 1,3 anni rispetto ad un cane con un peso nella norma.

Cane e padrone di spalle

COME SI COMBATTE L'OBESITA'?

Proprio come nell'uomo anche nel cane l'obesità si contrasta attraverso uno stile di vita più sano ed una alimentazione corretta ed equilibrata.

Mettere un cane a dieta non significa semplicemente ridurre la quantità giornaliera di crocchette ( pratica che, in alcuni casi, risulterebbe addirittura nociva), piuttosto andrebbe formulata una dieta personalizzata e opportunamente bilanciata che possa ridurre l’apporto calorico senza mettere a rischio l’equilibrio nutrizionale del cane.

Che si decida per una dieta commerciale o per una dieta casalinga è sempre opportuno chiedere consiglio al proprio veterinario.

Infine, nessuna dieta dimagrante è davvero efficace se non si abbina con del sano esercizio fisico.

Quindi il mio consiglio è questo: dopo aver messo a posto il piano nutrizionale del vostro Fido, mettetegli il guinzaglio al collo e portatelo a fare un bel po di moto. Aumentate gradualmente la distanze della passeggiata in rapporto alla taglia del cane e alle sue esigenze specifiche, evitate pasti e spuntini extra e state certi che i risultati non tarderanno ad arrivare.

La dieta personalizzata per il tuo amico a quattro zampe

info@dietebestiali.it

DieteBestiali.it © 2020 All Rights Reserved Terms of Use and Privacy Policy

NEWSLETTER

Inserisci la tua mail per iscriverti alla newsletter e non perderti nessuna delle nostre novità