fbpx

CIOCCOLATO AI CANI:
ECCO PERCHE' E' TOSSICO

CIOCCOLATO AI CANI:
ECCO PERCHE' E' TOSSICO

Il cioccolato può davvero mettere a rischio la salute del nostro cane? Scopriamo perché è tossico e perché i nostri cuccioloni ne devono stare lontani.

Il cioccolato è una di quelle prelibatezze a cui nemmeno il nostro Fido sa resistere.

Lui, proprio come noi, ne mangerebbe a chili senza fermarsi mai.

Se, però, per gli umani il rischio maggiore di ingestione da cioccolato è quello di ritrovarsi con un bel mal di pancia, per i nostri amici a quattro zampe il rischio è molto più alto.

E’ fondamentale impedire al cane qualsiasi contatto con il cacao e i suoi derivati, per questo motivo non deve mai essere lasciato incustodito per casa.

Sebbene nessuno di noi farebbe mai del male al proprio cane, questo tipo di problema viene spesso preso sotto gamba dai proprietari tant’è che ad oggi è una delle maggiori cause di intossicazione.

IMPARIAMO A CONOSCERE LE CAUSE DA INTOSSICAZIONE DA CIOCCOLATO E LE PERICOLOSE CONSEGUENZE A CUI VA INCONTRO IL NOSTRO AMICO PELOSO

Responsabile della tossicità  è una sostanza contenuta nel cacao che si chiama teobromina, questa è contenuta in diverse percentuali a seconda del tipo di cioccolato (al latte o fondente). Più il cioccolato è puro, maggiore sarà la quantità di teobromina presente

Il cioccolato amaro o il cacao in polvere generalmente hanno un contenuto di 14 mg di teobromina per grammo. Mentre il cioccolato fondente e quello al latte ne hanno dai 2 ai 5 mg per grammo.

Il cioccolato bianco invece è considerato una fonte insignificante di teobromina.

La teobromina, simile a livello molecolare alla caffeina, impedisce all’adenosina di raggiungere i recettori che, nel cervello, regolano lo stato di veglia. I cani non riescono a metabolizzare questa sostanza e possono avere gravi ripercussioni all’apparato gastroenterico, al sistema nervoso centrale, ai reni e al cuore.

La morte può sopraggiungere dopo 12-36 ore, ma anche più lentamente in caso di ingestione cronica.

cane guarda torta

SINTOMI

I sintomi da intossicazione compaiono dopo 6-12 ore dall’assunzione del cioccolato e comprendono

  • diarrea
  • vomito
  • iperagitazione
  • innalzamento della temperatura
  • tachicardia
  • respirazione affannosa
  • tremori muscolari
  • convulsioni

Mediamente, per un cane di 20Kg, la dose letale di cioccolato fondente è di 400g. In caso di ingestione di dosi minori il nostro amico fido potrebbe non rischiare la morte ma riportare comunque gravi sintomi che potrebbero farlo soffrire a lungo.

COSA FARE IN CASO DI INTOSSICAZIONE DA CIOCCOLATO?

E’ fondamentale non sottovalutare mai i pericoli di questo tipo di intossicazione ed anche se il vostro cane non presenta nessun sintomo, se ha ingerito cioccolata, bisogna rivolgersi immediatamente al proprio Medico Veterinario.

Va ricordato che il cioccolato non è l’unica sostanza pericolosa per il nostro cane, tra quelle off limits troviamo anche le cipolle, la noce di macadamia, l’uva, l’uva passa e l’uva sultanina. Tutte queste sostanze, se ingerite dal nostro cane, possono provocargli gravi problemi.

La dieta personalizzata per il tuo amico a quattro zampe

info@dietebestiali.it

DieteBestiali.it © 2020 All Rights Reserved Terms of Use and Privacy Policy

NEWSLETTER

Inserisci la tua mail per iscriverti alla newsletter e non perderti nessuna delle nostre novità